Mercato immobiliare
24 maggio 2022

BONUS TENDE DA SOLE: COS’È E COME BENEFICIARNE

Anche nel 2022 spazio ai bonus sulla casa

Il Bonus tende da sole è una delle agevolazioni fiscali introdotte dal decreto interministeriale 6 agosto 2020, che promuove il progetto di riqualificazione energetica degli edifici. Vediamo nel dettaglio come beneficiarne e chi può richiederlo.

In cosa consiste il bonus

L’agevolazione, rinnovata anche per il 2022 e contenuta nelle normative relative all’ecobonus, consiste in una detrazione del 50% sulle spese sostenute per l’acquisto e la messa in posa di schermature solari o chiusure tecniche mobili oscuranti. A livello economico si tratta di una somma massima detraibile di € 30 mila, pari al 50% della spesa totale sostenuta. Il bonus può arrivare al 110% se tende o schermature sono state acquistate nell’ambito di interventi compresi nel superbonus, in qualità di lavori trainati.

La normativa include nel bonus le seguenti spese:

  • acquisto delle tende o schermature solari;
  • smontaggio e dismissione di analoghi sistemi preesistenti;
  • posa delle nuove strutture schermanti;
  • fornitura e messa in opera di meccanismi automatici di regolazione e controllo delle schermature;
  • prestazioni professionali necessarie alle operazioni;
  • opere provvisionali e accessorie.

Come richiedere il bonus e a chi spetta

Per poter beneficiare del bonus tende, stando a quanto dichiarato dall’Agenzia delle Entrate, il lavoro dev’essere effettuato su un edificio esistente (accatastato o con richiesta di accatastamento in corso) e in regola con il pagamento di eventuali tributi. Hanno diritto di accedervi i contribuenti proprietari di singole unità immobiliari residenziali o di parti comuni di edifici residenziali che stanno affrontando spese di riqualificazione energetica. L’importante è rispettare le seguenti regole:

  • le schermature devono essere applicate in modo solidale con l’involucro edilizio all’interno o all’esterno della superficie vetrata;
  • le tende o schermature non devono essere liberamente montabili/smontabili dall’utente;
  • devono essere posate a protezione di una superficie vetrata;
  • l’orientamento delle strutture deve essere da est a ovest passando per sud. Sono dunque escluse nord, nord-est e nord-ovest.

Importante sottolineare che si accede all’agevolazione solo con nuove installazioni o con sostituzioni totali che portano a un miglior efficientamento energetico. Perciò sono escluse le sostituzioni dei soli componenti di un sistema.

La documentazione necessaria

documenti fondamentali per accedere al Bonus Tende da sole sono:

  • bonifici tracciabili e fatture di acquisto e posa;
  • schede tecniche fornite dal fornitore delle tende;
  • scheda lavori ad opera di chi esegue i lavori.

Chi volesse richiedere la detrazione fiscale, deve tenere traccia di tutti gli acquisti e le opere necessarie all’installazione. Perciò i metodi di pagamento concessi sono bonifico o carta di credito e il contribuente deve poter fornire all’Agenzia delle Entrate le ricevute dei bonifici e le fatture relative alle spese sostenute.

Oltre alle ricevute di pagamento, è necessario anche disporre delle schede tecniche dei componenti e le attestazioni di prestazione per il fattore di trasmissione solare totale. Sono documentazioni fornite dal produttore delle schermature solari. Non deve poi mancare la scheda descrittiva dei lavori effettuati: viene prodotta dal professionista che posa il manufatto. Va inviata all’ Enea entro 90 giorni dalla fine dei lavori.

Cerca nel blog

Seguici

Contattaci

L'Arte di Abitare Franchise

Riviera Francia, 3/A 35127 Padova

T. 049 87.00.155
M. info@artediabitare.it
CARICAMENTO...